Usain Bolt’s Legacy: conosciti e non avere dubbi

Usain Bolt’s Legacy: conosciti e non avere dubbi

Lei (Amanda Davies, al minuto 00:30) gli chiede in percentuale, da 0 a 100, le possibilità di raggiungere il “triple triple” cioè 3 ori olimpici consecutivi nei 100, 200 e 4 x 100. Lui? “100%. Se sono in forma, non ho dubbi. Non ci sono dubbi nella mia MENTE. Conosco le mie capacità, so cosa occorre fare. Questa è la cosa fondamentale”.

Just how sure is he of writing a new page in the history books?

“A hundred percent. As long as I’m fit, I have no doubt.

“I know my capability, I know what it takes and that’s the key thing.

“That’s what I always explain to people.”

Dall’intervista di Amanda Davies

Ai Mondiali 2015 ad un certo punto pare rallentare, ma ce la fa. Stanno speculando che perde smalto negli anni infatti, forse nel fisico (e confessa nell’intervista che è sempre più dura, soprattutto evitare il junk food e non stare sveglio fino a tardi a gozzovigliare) ma la testa c’è tutta e scommetto che quegli ultimi 20 metri l’ha fatti con la testa, dopo averli vissuti mille volte in preparazione sempre nella sua testa. Lui si conosce. Questo è il messaggio che ci manda.

Ti conosci allo specchio, ma ti conosci nella tua testa, sicuro delle tue capacità e di cosa vuoi fare? Hai lo stomaco di guardarti bene dentro, vedere anche gli angoli sporchi e meno piacevoli con la stessa attenzione con cui scovi i rotolini di grasso, i gruppi muscolari carenti, la cellulite e le parti che mancano di striature, quindi muoverti a fare ciò che occorre fare?

http://edition.cnn.com/2015/08/23/sport/world-athletics-championship-gatlin-bolt/index.html

 

[Tweet “Keep believing anything is possible. No Limits #ForeverFaster”]

[Tweet “Continua a credere che tutto è possibile. No Limits #ForeverFaster”]

Condividi
Share