Come evitare di ingrassare troppo con gli sgarri alimentari

Come evitare di ingrassare troppo con gli sgarri alimentari

Per evitare che gli sgarri alimentari rovinino la vita invece che arricchirla e vi portino ad ingrassare, conviene “contrattare” le occasioni in cui certe golosità sono concesse.

Ci sono alcune regole per stare a dieta senza fatica che dovete conoscere. In questa maniera potrete concedetevi un giorno di libertà alla settimana dalla dieta (mangiando perfino pizza e gelati!).

 

 Se vuoi conoscere le regole fondamentali per inserire lo sgarro (cheat meal) leggi Lo sgarro nella dieta. Sgarrologia o Ricette per (non) sgarrare.

 

  • Consumate alimenti poveri di grassi.

 

  • Riducete la quota di oli.

 

  • Abbassate la quota di amidi (pane, cereali, patate, pasta, riso, …) dopo pranzo e nella seconda metà della giornata.

 

  • Non dimenticatevi di allenarvi con i pesi. Per iniziare usate carichi leggeri ed eseguite un numero elevato di ripetizioni per ogni serie di ciascun esercizio. Ad esempio, curl per i bicipiti: 3 serie da 15-20 ripetizioni.

 

  • Utilizzare un valido integratore per bruciare i grassi.

 

  • Abbassate il consumo di alcolici.

 

  • Consumate più carne magra o comunque fonti magre di proteine.

 

  • Inserite più verdure, cotte o crude, invece che riempirvi di amidi.

 

  • Cambiate la tabella di allenamento in palestra ogni 12 settimane, non seguitela più a lungo.

 

  • Misurate alcune parti del corpo per controllarne il volume e il modellamento. Non basatevi solo sulle bilancia. I muscoli pesano più del grasso, quindi concentratevi solamente sulle misure. Per registrare la perdita del grasso corporeo è ottima la plicometria.

 

Attenzione ad alcune bevande

 

Bere fa ingrassare perché le bevande gassate sono ricche di zuccheri. Una ogni tanto è concessa, ma bisogna capire che la sete si toglie con l’acqua.

 

MAI MANGIARE TROPPO IN FRETTA

 

Quando si mangia troppo velocemente, la mente non ha il tempo di “rendersi conto” quando lo stomaco si è già pieno. Ci vogliono circa venti minuti perché il segnale di sazietà arrivi al cervello dallo stomaco pieno. Occorre masticare bene, a fare una pausa dopo ogni portata o, ancor meglio, quando il piatto è a metà.

 

NON SALTARE LA COLAZIONE DEL MATTINO

 

Coloro che saltano la colazione rischiano di ingrassare quattro volte di più degli altri. Questo, perché partono con un debito calorico che tendono a riempire in eccesso durante la giornata.

 

Condividi
Share