Mostrarti a tutti. Prova costume o gara.

Mostrarti a tutti. Prova costume o gara.

Ci sono persone che hanno vergogna di salire su un palco in costume.

Perché? Quello che sei lo hanno già visto tutti.

E spesso sei solo tu che hai bisogno di vederlo.

La maggioranza delle volte ci trascuriamo senza accorgercene. Camuffati da abiti informi e da mille scuse assurde, pensiamo di essere corazzati anche di fronte agli altri. Crediamo che non ci vedono per quello che siamo.

Di solito siamo solo noi che non ci vediamo  per come siamo, mentendo per primi a noi stessi, notando solo ciò che ci fa comodo notare. Lo facciamo per pigrizia, per proteggerci da cose che non ci piace vedere (perché richiederebbero cambiamenti di paradigma e nuove azioni), perché gli altri (genitori, partner, maestri, amici…) ci hanno catalogato in questo o quel modo e noi siamo stati ben lieti di inforcare quegli occhiali “distorcenti” che ci hanno proposto.

Per quanto “traumatica”, l’esperienza di uno sport che ti porta a salire su un palcoscenico “in mutande” di fronte a migliaia di persone, è istruttiva. Al pari di come dovrebbe esserlo la spiaggia con la prova costume. Non mi pare invece di assistere a persone che imparano qualcosa, sul proprio miglioramento estetico e sulla propria crescita personale, dalla prova costume.

Gli altri possono anche criticarci, ma vi garantisco che sono veramente poco interessati a come state o non state. Oppure se ne dimenticano presto. Siete voi quelli che devono stamparsi bene in testa l’immagine di come siete per potere partire con un programma di fitness o di allenamento agonistico che vi portino a raggiungere l’altra immagine, quella che cullate nei sogni più reconditi e che non sapete neanche più tirare fuori.

Viviamo talmente ben nascosti sotto sogni sepolti e abiti informi, che non sappiamo più come siamo fatti e come potremmo essere fatti. Viviamo raccontandoci talmente tante frottole per non fare questo o quello (che ci servirebbe fare) al punto che non abbiamo più occhi per vederci.

L’atto più coraggioso che puoi fare oggi per migliorare il tuo aspetto estetico (e insieme, se il programma è ben impostato, anche la salute) è gridare: “Il re è nudo!”. Lo hanno già visto tutti, devi prenderne atto solo tu. Cosa aspetti? Non è doloroso, è l’inizio di una nuova vita.


Commenta e segui il post su Facebook:

Ci sono persone che hanno vergogna di salire su un palco in costume.Perché? Quello che sei lo hanno già visto tutti. E spesso sei solo tu che hai bisogno di vederlo.#bbposse #bodybuildingposse

Posted by Rossella Pruneti on Monday, July 6, 2015

 

Condividi
Share