Psicocibernetica

Psicocibernetica

“Psicocibernetica” è scritto da un chirurgo plastico che, va da sé, sapeva molto di “immagine esteriore” (come tutti i suoi colleghi). Maltz però aggiunse un’innovativa considerazione su cosa alimenti e mantenga questa immagine esteriore: è l’immagine di Sé che ognuno di noi ha dentro.

Come lo capì?
Sei un bravo chirurgo estetico professionista, operi i tuoi pazienti con criterio e arte, a distanza di mesi vengono da te per un controllo e… la maggioranza non è ancora soddisfatta.
Non essere soddisfatti spesso vuol semplicemente dire non avere autostima, non apprezzarsi. Seguimi in questo processo: non apprezzi quello che non “stimi”, ossia che non vedi. Vediamo anzitutto con il cervello, prima che con i nostri occhi. Ogni nostra stima è un misto di ragionamenti e visione. Non vediamo mai in modo neutro. Insomma, non inforchiamo solo “gli occhiali” del nostro apparato visivo nel senso del senso vista, ma inforchiamo anche tutta l’impalcatura del nostro sistema concettuale di vedere le cose.

Ora un chirurgo plastico non è uno psicologo e non è un mental coach. Se ti cambia la gobba sul naso, non va a liberare dentro di te gli eventuali conflitti e le ferite psicologiche relative a quella gobba sul naso. Così è perfettamente normale che tu, dopo la sua operazione estetica, ti guardi e ancora non ti piaci. Non c’è più la gobba sul naso ma c’è ancora la lotta interiore che ha causato o che è stata causata dalla gobba sul naso. Siccome vediamo prima con la nostra interpretazione del mondo che con i “puri occhi”, quella lotta interiore riaffiora in superficie, come se la gobba sul naso non fosse mai andata via.

Meccanismo identico per la dieta. Insomma, dentro la nostra testa (nella psiche) c’è un meccanismo che ci porta sempre all’impostazione di base (cibernetica). Puoi cambiare fuori, ma il fuori tornerà sempre ad esprimere il dentro.
Per cambiare fuori, devi cambiare dentro.
Detto in modo più brutale, se sei un albero di mele, non puoi produrre arance.

Com’è il “progetto” che hai dentro di te?
Come incanali la tua forza vitale e come la esprimi all’esterno?
Quanta voglia di più vita hai?

Perché per essere più bello, più in salute, più ricco, più felice… devi solo esprimere più vita, da dentro e fuori.
Poi, fuori, si vede.

Lo trovi in ogni libreria online e on site oppure qui:
http://rossellapruneti.it/psicocibernetica

L’edizione da me pubblicata >> QUESTA SUL MIO SITO << è quella aggiornata dalla Psycho-Cybernetics Foundation e rivista da Matt Furey. Non prendere la vecchia di decenni fa!

Condividi
Share