Successo e gestione del tempo con i bigliettini per la motivazione o pizzini

Successo e gestione del tempo con i bigliettini per la motivazione o pizzini

Non c’è regalo senza biglietto. E ti puoi scrivere l’augurio per raggiungere ciò che vuoi: funziona. Creare bigliettini con sopra il tuo obiettivo è un metodo per il successo e per la gestione del tempo. Infatti, quanto ci vuole mai? Uno o due minuti per scriverlo la prima volta, una manciata di secondi per guardarlo durante la giornata. In tutto forse cinque minuti al giorno. Possono cambiare la tua vita intera.

 

Anche Arnold Schwarzenegger scriveva “pizzini“: a se stesso.

 

Come Arnold usava questi bigliettini, tipo cartoncino?.Scriveva non solo cose come “Vincere il Mr. Olympia” ma anche “Ottenere 30 crediti per l’università”. Una caratteristica di Schwarzenegger è di avere utilizzato il metodo vincente imparato con il bodybuilding in altri ambiti della sua vita: studio, cinema, politica.

Una delle sue fidanzate, Miss Baker, ricorda: “Stabiliva un sacco di obiettivi personali. Scriveva i suoi più importanti obiettivi su alcuni bigliettini il primo gennaio. Cose ridicole, come iniziare un business di vendita per corrispondenza o comprare una BMW. Entro la fine dell’anno, li aveva raggiunti tutti”.

 

In The Education of a bodybuilder Arnold stesso scrive:

“Avevo elenchi e tabelle delle cose su cui dovevo concentrarmi attaccati ovunque. Li guardavo ogni giorno prima di iniziare ad allenarmi. Divenne un lavoro a tempo pieno, ventiquattro ore al giorno. Dovevo pensarci sempre”.

 

Il bigliettino è il segreto di Think and Grow Rich?

Secondo Bob Proctor è il segreto contenuto in Think and Grow Rich, il grande libro di crescita personale conosciuto universalmente e che dichiara, nell’introduzione, di contenere il segreto per avere successo e raggiungere i propri obiettivi. Beh, il tanto ricercato segreto è infondo davvero riassunto nel metodo del bigliettino: chiarezza di intenti (scrivere la frase) e creazione della fede (ripetizione continua leggendo la frase) che con la fiducia in se stessi (assumere la responsabilità di scegliere la frase dell’obiettivo, essere informati, sapere cosa ottenere e prendere la decisione di farlo) l’obiettivo è raggiunto (il successo).

 

[video_player type=”youtube” width=”560″ height=”315″ align=”center” margin_top=”0″ margin_bottom=”20″]aHR0cHM6Ly93d3cueW91dHViZS5jb20vd2F0Y2g/dj1EUkx2eGJ1SnRXOA==[/video_player]

 

Come scrivere il tuo bigliettino per la motivazione

Un po’ come quando scrivi i biglietti d’auguri agli altri, puoi scriverti un biglietto per i tuoi obiettivi dal cuore, con la massima sincerità, e ricavarne la motivazione per ottenere davvero ciò che sogni oppure usare le solite frasi banali, rimanendo conformi in un mondo che non è a tua misura.

 

1. In pratica ti occorre un bigliettino 10 x 15 cm, cartoncino. Il tipico formato di biglietto da visita o carta di credito.

Puoi anche riciclare un biglietto da visita: spesso sul retro sono bianchi.

 

2. Tutti sappiamo scrivere. Basta una frase di poche parole. Non deve essere un Twitter e nemmeno un piccolo saggio. Qualcosa che riaccenda in voi ogni volta che la leggete l’immagine che avete nella vostra mente pensando all’obiettivo.

 

3. Poi usa la tunnel vision (come Arnold che ci pensava 24 ore al giorno!) e il meccanismo della ripetizione (che invia il messaggio al tuo inconscio e ti muoverà-motiverà dal profondo) per concentrartici, mantenere il pensiero positivo e realizzare quanto hai scritto.

Tieni il bigliettino con te e leggilo quanto più spesso puoi durante la giornata (soprattutto mattino e sera).

 

Ripeto: che tu ci creda o noi, che tu sappia il meccanismo o no, non importa. Il dato di fatto è che scrivere e avere sempre sotto agli occhi, rileggendo, il proprio obiettivo permette di farlo passare nel subconscio e quindi determinare le nostre azioni indirizzate al suo raggiungimento.

 

Quanti bigliettini per la motivazione?

 

Pensa al tuo obiettivo massimo oppure puoi creare vari bigliettini ogni volta per un obiettivo intermedio verso quello massimo.

 

Come usare il bigliettino per la motivazione in modo da cambiare abitudini sbagliate

 

Il bigliettino per la motivazione serve anche per cambiare le abitudini. Ad esempio, sul fronte del bigliettino scrivere l’obiettivo da raggiungere entro un tempo stabilito. Sul retro fai una griglia di suddivisione del tempo e segna le tappe intermedie.

Esempio: “Entro un mese diventare costante con 4 allenamenti settimanali in palestra”.

Sul retro predisporre 30 righe e ogni giorno del mese, dopo avere letto la frase frontale, segnare con una X quando vai in palestra. In pratica diventa efficace perché interrompere la fila di X è fastidioso. Se un giorno salti la X perché non hai fatto ciò che dovevi, fai in modo di ripartire subito e poterla segnare il giorno dopo.

 

Solo una frase?

 

La frase o più di una devono essere significative per voi, ma potete anche utilizzare in abbinamento aforismi di personaggi famosi, motti che rispecchiano le vostre idee o versi della Bibbia o di poesie che amate.

 

 

P. S. Sottoporsi o essere sottoposti ripetutamente ad una frase, claim o concetto funziona con le pubblicità e le canzoni. Perché non iniziare a mettere nel vostro inconscio qualcosa di utile?

Condividi
Share